Lorenzo Chiarantini

Inizia lo studio ed apprendimento della Chitarra Classica nel 1999, all’età di 8 anni, assieme al Maestro Stefano Michelazzi. 

– Dal 2002 inizia gli studi, sia di chitarra classica che di chitarra elettrica presso la FDM (Fabbrica Della Musica) di Stefano Michelazzi. 

– Nel 2010 si diploma presso il Liceo Scientifico F. Enriques di Ostia, con la votazione complessiva di 75/100. 

– Sempre nello stesso anno frequenta, per un anno, la St. Louis College Of Music di Roma, con i Maestri Franco Ventura e Roberto Ruggeri, per poi riprendere lo studio privato presso la FDM. 

– Nel 2012 entra a far parte del corpo docenti della FDM, assieme ai Maestri Daniele Di Paolo e Fabio Codispoti. Prosegue gli studi sempre sotto l’importante contributo di Stefano Michelazzi per l’aspetto chitarristico, ed incrementa le conoscenze di Teoria e Solfeggio grazie al Maestro Federico Di Maio. 

  Nel Settembre del 2013, viene ammesso (con punteggio di 27/30) al Triennio di Chitarra Jazz del Conservatorio di Roma S. Cecilia, dipartimento gestito dal Coordinatore Paolo Damiani. Le lezioni di Chitarra Jazz sono state tenute dal Maestro Antonio Jasevoli per l’anno accademico 2013/2014.
Nel contempo segue anche il corso di Batteria Elettiva Jazz assieme al Maestro Roberto Gatto, studiando Rudimenti di Batteria Jazz e Tecnica del Tamburo. 

– Dall’anno accademico 2014/2015 studia, sempre al Conservatorio di S. Cecilia, con il Maestro Fabio Zeppetella. 

– Nel A.A. 2015/2016 conclude il percorso di studi per il Diploma Accademico di I livello in Chitarra Jazz presso il Conservatorio di S. Cecilia; parallelamente, frequenta il corso di arrangiamento e scrittura per Orchestra Jazz presso la Percentomusica, diretto da Mario Corvini. 

– Il giorno 11 Luglio consegue il Diploma Accademico di I livello in Chitarra Jazz, presso il Conservatorio di S. Cecilia, con la votazione di 110/110 con Lode, presentando la tesi “Storia del Blues: Tra Mistero, Religione ed Evoluzione”, ed eseguendo un suo inedito, Red Hot Blues. 

– Collabora assieme a Mario Corvini, agli arrangiamenti per un progetto tributo a Thelonious Monk, presentato alla Casa del Jazz il 10 Dicembre 2017, ed è tutt’ora in stretta collaborazione sempre con il M° Corvini, per un progetto tributo a Wayne Shorter. 

– Ha contribuito, assieme a Paolo Damiani e al Dipartimento Jazz del Conservatorio di S. Cecilia, alla traduzione di “Composing and Arranging for the Contemporary Big Band” di Bill Dobbins, edizioni Volonté e Co. 

– Il 16 Luglio 2018 consegue il Diploma Accademico di II livello in Discipline Musicali in Jazz, presso il Conservatorio di S. Cecilia con la votazione di 110/110 con Lode, presentando la tesi “L’evoluzione della chitarra Moderna e del suo linguaggio”, ed eseguendo due brani inediti. 

MasterClass:  Gregory Hutchinson: batterista Jazz (presso il Conservatorio di Musica S. Cecilia), Saturnino Celani: noto Bassista di Lorenzo Cherubini “Jovanotti” (presso alla St. Louis College Of Music), Maurizio Dei Lazzaretti: batterista italiano, noto per le diverse collaborazioni in ambito
nazionale ed internazionale (presso il Conservatorio di Musica S. Cecilia), Guthrie Govan: Virtuoso chitarrista inglese, conosciuto per la collaborazione, ancora
attuale, con la Band “The Aristocrats”, Marco Siniscalco: Insegnante della Saint Louis College of Music.

Ha collaborato con musicisti del calibro di Mario Corvini (trombonista, conductor, teacher alla PercentoMusica e al Conservatory of S. Cecilia).

Attività Concertistiche di Rilievo: 

Ha suonato in locali di particolare rilievo nel panorama di Roma, tra cui Geronimo’s, Music Inn e Fonclea Pub. 

Ha partecipato, l’8 Giugno 2014, alla Festa della Musica presso l’Auditorium Parco Della Musica, svoltasi nella Cavea, con la Guitar Experience Orchestra del Conservatorio di S. Cecilia, diretta dal M° A. Jasevoli. 

Il 24, 25 e 26 Novembre 2014 ha suonato con il S. Cecilia Jazz Ensemble, diretto dal M° Paolo Damiani, direttore del dipartimento Jazz del Conservatorio di S. Cecilia, e con la partecipazione del M° Roberto Ottaviano, Coordinatore del dipartimento Jazz del Conservatorio di Bologna. 

I Concerti si sono svolti rispettivamente nei Conservatori di: Santa Cecilia (Roma), Francesco Venezze (Rovigo), Giovan Battista Martini (Bologna).

Nel 2015 si è esibito presso il foyer dell’Auditorium del Parco Della Musica, in chitarra solo, in occasione della festa della Musica. 

Ha collaborato e suonato assieme ad Andrea Febo, cantautore romano e coautore, assieme a Fabrizio Moro ed Ermal Meta, del testo “Non mi avete fatto niente”, vincitore di Sanremo 2018. 

Il 10 Agosto 2018 partecipa ad “Acuto Jazz”, festival di Jazz organizzato da Paolo Tombolesi, assieme al “Jazz Ensemble S. Cecilia”, diretto da Mario Corvini. Il progetto è stato un omaggio a Wayne Shorter, con l’esecuzione di un arrangiamento personale di Lady Day.